I cookies servono a migliorare e ottimizzare l'esperienza offerta all'utente mentre visita questo sito. Proseguendo la navigazione senza modificare le impostazioni del browser, accetti di ricevere tutti i cookies di questo sito.
Come usiamo i cookies?
Centro Olistico Alta Pusteria

Virus, DNA e proporzione divina (aurea)

Dott. Roberto Slaviero

In questi giorni si parla del virus Zika, che desta preoccupazioni in Brasile e stati limitrofi.
Il virus Zika fu isolato per la prima volta nel 1947 da un primate(scimmia) in Uganda, nella foresta Zika, riserva naturale ugandese, da cui il nome al virus.
Viene trasmesso agli umani da diversi tipi di zanzare del genere Aedes.
Prima domanda, cosa sono i virus?
Per prima cosa, sono le entità biologiche più abbondanti in assoluto sul pianeta Terra.
Non sono esseri dotati di parete cellulare, come i batteri ad esempio, ed hanno bisogno per riprodursi di una cellula "ospite", che utilizzano per riprodurre loro stessi.

Possiamo chiamarle in questo senso entità biologiche parassite.
Utilizzando la cellula ospite ed i suoi meccanismi metabolici per riprodursi, causano danni alla stessa cellula, in molti casi fino a procurarne la morte.
Sono costituiti da ammassi di eliche di acidi nucleici, ovvero quelle molecole deputate alla trasmissione e conservazione genetica della specie;
sono in grado di auto copiarsi, aprendo le eliche intrecciate del loro Dna o Rna, trasmettendo poi al nucleo cellulare le informazioni per produrre proteine ed altre molecole, mattoni necessari alla loro vita.
Tali acidi nucleici virali non potrebbero sopravvivere da soli nell ambiente e ci riescono solo poichè al loro esterno, come una coperta protettiva, vi è una struttura proteica chiamata capside che li avvolge.
Tale capside è costituito da diverse subunità proteiche, che si dispongono, per la maggior parte d'esse, con una struttura spaziale detta a "simmetria icosaedrica".
L icosaedro è una figura geometrica poliedrica che fa parte dei 5 solidi platonici, che sono;
tetraedro
esaedro (cubo)
ottaedro
dodecaedro
icosaedro
Tali solidi platonici accolgono praticamente tutte le forme e disposizioni nelle quali la materia si manifesta sul nostro pianeta.
Infatti ci sono regole precise a livello di atomi e le strutture atomiche si articolano in queste cinque forme geometriche, a cui si diede il nome in onore del grande Platone, anche se i pitagorici, i geometri greco-alessandrini ed altri in antichità, li studiarono attentamente.
Platone tra l altro diceva che l'Universo ha la forma del dodecaedro.
Veniamo adesso ad analizzare come il Dna è intrecciato tra le sue eliche a livello biologico anche in noi umani.
La lunghezza della curva delle eliche del Dna è di 34 Angstrom(unità di misura) e la larghezza di 21.
https://it.wikipedia.org/wiki/Doppia_elica

Tali due numeri, il 34 ed il 21, fanno parte della scala di numeri individuati dal matematico pisano Fibonacci (Pisa 1175-1235), che vanno a costituire il numero aureo e la spirale aurea della creazione del Tutto.
Vi è cioè un preciso rapporto geometrico spaziale nelle forme di tutto ciò che esiste nell'Universo, dalle Galassie, ai Tornado, al guscio della chiocciola, al Dna e cosi via.
Adesso accenniamo un attimo ad un oggetto geometrico detto Frattale;
https://it.wikipedia.org/wiki/Frattale
è una forma che si ripete allo stesso modo su scale diverse.
Molti esempi vi sono in natura;
fiori, foglie, alberi (abete soprattutto), coste e golfi marini, profili di montagne, cristalli di ghiaccio etc.
Ingrandendo una qualunque parte della forma frattalica, si ottiene una figura simile all'originale.
Fa venire in mente un pò un’ altra figura, questa illusoria ed impalpabile, che è l'Ologramma.
https://it.wikipedia.org/wiki/Ologramma

l'Ologramma è una figura d'onda tridimensionale ottenuta tramite l'uso di un raggio Laser.
Caratteristica peculiare di tale figura è che ogni piccola parte di tale figura contiene l'intera informazione;
tagliando cioè in due ogni parte, mostra sempre l'oggetto per intero.
Vi è un fisico accademico, Dan Winter, che è uno dei migliori conoscitori ed autoritànel campo della Geometria Sacra e della Natura scientifica della Coscienza.
Ha fatto studi incredibili su come le emozioni coerenti di amore e compassione siano in grado di attivare il Dna nel sangue.
La domanda più assillante nella Fisica è come giungere al Campo Unificato, cioè come unire Elettromagnetismo e Gravità, detto anche
"Il Sacro Graal della Fisica"
Le sue intuizioni iniziarono, quando notò che la geometria elettrica usata da Einstein per descrivere la Gravità, era un Dodecaedro annidato.
Dan Winter mostrò come estendendo i lati di un Dodecaedro verso l'esterno, si ottengono figure di un Icosaedro e Dodecaedro che si ripetono all'infinito.
Egli sosteneva che questo intreccio, questo nido infinito di vertici geometrici, era sempre un multiplo della proporzione aurea(Fibonacci).
Era questo l'unico Frattale tridimensionale possibile!
Egli dichiarò che "la carica in un frattale basato sulla sezione aurea crea la Gravità"
Tale carica elettrica è l'unico modo per alimentare e sostenere in modo efficace il Dna.

Sembra molto complicato da capire, ma non lo è!
Sapete cos'è il Caduceo?
Il bastone alato con i due serpenti intrecciati
https://it.wikipedia.org/wiki/Caduceo

Simbolo di pace e prosperità usato dal Dio greco Hermes (Dio Mercurio per i Romani) e simbolo oggi dei farmacisti, come il sottoscritto.
Vi sono anche alcuni sigilli antichi sumero-accadici, nei quali due figure antropomorfe trattengono ai lati un bastone con due serpenti intrecciati.
E il famoso serpente di Adamo ed Eva, che ha generato la cacciata dal Paradiso terrestre, ma che ha donato anche un certo grado di conoscenza all'umanità?
Guardate come si intrecciano le eliche del Dna e vi parrà chiaro che è la stessa figura del Caduceo.
Vi ricordo che il Dna fu scoperto negli anni 50 !!
E il Dna ha tutte le informazioni biologiche per rendere possibile la Vita !!
Bene, allora Dan Winter dice che esiste una curvatura di percorso per la carica del Dna, che assomiglia all'antico Caduceo, basato sulla proporzione aurea e che permette alle onde di coniugarsi in fase e raggiungere "la comunione implosiva nel sangue".
è una attivazione benefica del nostro Dna, che si raggiunge in stati di beatitudine ed amore.
La cosa incredibile è che quando si fa l'animazione di questa curva di percorso della carica del sangue, o caduceo in proporzione aurea, si ottiene una immagine di una "coppa graal", una sensazione ipnotica, spirituale.

Ha dimostrato con misurazioni di ECG (elettrocardiogramma) come l'emozione, da lui chiamata, "coerente", controlla l'intreccio e la programmazione di carica del nostro Dna.
Tali studi gli hanno meritato il termine letterario di "COERENZA CARDIACA".
Quando il cuore crea il "FRATTALE ARMONICO"
le emozioni programmano il Dna!
Il culmine del processo avviene, quando al settimo intreccio dell'elica del Dna, esso diventa visibilmente una ciambella, un toroide;
https://it.wikipedia.org/wiki/Toro_(geometria)

questo "Dna circolare " è implosivo ed è connesso a tutto.
Winter afferma che alcuni "meditatori "o persone in grande "beatitudine"creano la gravità.

Forse allora il Graal non è la famosa coppa che qualcuno ancor oggi ricerca o la stirpe di Gesù e Maddalena per qualcun’ altro, e magari lo si scopre e lo si trova caricando il proprio sangue attraverso un processo di beatitudine?
Domande intriganti al confine tra realtà fisica e spirituale.
Ritorniamo sempre alla ricerca di comprendere gli insegnamenti dei "messaggieri celesti", parole e concetti spesso alterati da teologie religiose, a cui non interessa lo spirito individuale libero e la verità universale;
anzi, teologie che spesso limitano massivamente la coscienza o spirito, che dir si voglia, con dogmi e regole a volta completamente astruse.
Ricordiamo le parole profetiche di Gesù
"il regno dei cieli èdentro voi, non fuori"
Abbiamo quindi visto come la materia vivente, dai virus, che hanno una grandezza di circa un centesimo rispetto ai batteri, alle galassie si basino sulle stesse proporzioni geometriche, sulla matematica della creazione universale.
Pensiamo quindi sempre di più alla nostra stupida vanità umana, che ci fa ritenere"the best of the world".
Quando ritroveremo la giusta umiltà, riappacificandoci con la natura, qualcosa di buono accadrà sul nostro pianeta.
Concludendo, avendo iniziato a parlare di virus Zika, ad oggi i dati in mio possesso (10.02.2016), dicono che i casi di microcefalia (bambini nati con cranio di dimensioni ridotte) in Brasile, riconducibili direttamente a donne in gravidanza contagiate, non superano i 20 casi sui 400 verificati.
Chiaramente poi anche qui, il terrorismo mediatico sui dati ad uso "personale"che ne fanno politici e ricercatori saranno discordi.
Ma questo mi pare che l'abbiamo già capito da molto tempo!


Note
Alcuni spunti tratti da
www.misteria.org
Il grande attrattore d'implosione di Dan Winter
Dott. Roberto Slaviero
Farmacista di San Candido e ricercatore indipendente.