I cookies servono a migliorare e ottimizzare l'esperienza offerta all'utente mentre visita questo sito. Proseguendo la navigazione senza modificare le impostazioni del browser, accetti di ricevere tutti i cookies di questo sito.
Come usiamo i cookies?
Centro Olistico Alta Pusteria

Programmazione mentale. Chi ha scritto i libri di storia?

Dott. Roberto Slaviero

La prima risposta alla domanda, credo venga spontanea ed è: coloro i quali hanno vinto. Vinto cosa?

Beh, se guardiamo la storia degli ultimi 5000 anni circa, più che altro vediamo guerre, invasioni, città sotterranee (ad es. in Cappadocia) dove la gente probabilmente viveva terrorizzata, altissime mura di protezione per le città, fortezze etc etc.

Si può dire che non c'era un’ atmosfera gioiosa di amore, pace e serenità. Dando una datazione al cataclisma di cui parlano tutte le popolazioni mondiali, da noi chiamato diluvio universale al 10.500 circa avanti Cristo (data che negli ambienti archeologici e scientifici meno controllati dal potere viene indicata come la più probabile), scopriamo recentemente che vi sono resti di città senza mura di protezione datati tra il 6000 ed il 10.000 avanti Cristo.

Il più clamoroso esempio è la recente scoperta in Turchia di Gobleki Tepe, nonchè di altri ritrovamenti in varie zone delle Ande. Forse questa fase del dopo diluvio e' stata l'antica epoca aurea, dove vi era amore e prosperità, dove non vi erano conflitti, non servivano mura di protezione?

I Maya calcolano epoche di tempo cicliche di circa 5200 anni ed in questo periodo stiamo uscendo da un ciclo per iniziarne un altro, per questo c’è questo caos nel mondo. Ma scusate, non ci hanno raccontato che la prima civiltà stanziale conosciuta era quella dei Sumeri, la Shinar biblica, fatta risalire circa tra il 3500-4000 a.c!!

Ma nella vicina Bosnia, avete sentito parlare delle Piramidi di Visoko, strutture enormi datate, pare dagli ultimi studi, tra i 20.000-25.000 anni a.c.? Le piramidi egiziane arrossiscono in confronto. Tra l'altro stanno scoprendo sull'esterno di tali piramidi, che erano completamente ricoperte da alberi, ossia visibilmente erano e sono ancora colline, incrostazioni con fossili marini datati più o meno al tempo del diluvio (10.500 a.c).

Ma la Bibbia allora è un libro che ci racconta una storia parziale, la storia di alcune popolazioni medio-orientali: il nostro cosidetto Padre antico Abramo lo datiamo circa al 2300 a.c, Mosè circa al 1500 a.c . E chi ha costruito le piramidi in Bosnia 25000 anni fa? Chi ha costruito Gobleki Tepe quasi 12000 anni fa?

l'Antico Testamento biblico, che quasi tutte le famiglie hanno in casa e che quasi nessuno legge, a parte i soliti racconti resi famosi, è un estratto del Codice Masoretico di Leningrado, datato circa nell'anno 1000 dopo Cristo, scritto dai Masoreti, un gruppo ebraico che nel corso dei secoli ha scritto, aggiunto e variato i vari capitoli. Da tale codice deriva la nostra Bibbia.

E che dire della prima forma di scrittura pittografica sumera, geniale per come si è mantenuta nei secoli? Ma nella zona dei Daci, nel bacino danubiano, tra i Carpazi a Salistea, troviamo delle tavolette simili, le Tavolette di Tartaria, e qualcuno le data tra il 4000 e 5000 a.c! Cavolo, ma allora, non è che la civiltà medio-orientale derivi forse dal bacino danubiano dell'Europa carpatica centrale, non è che bisogna ribaltare i fatti storici ?

A parte il fiume Nilo in Egitto, nel Sinai e in Israele vi sono sabbie, deserti e roccie; la famosa Gerusalemme è stata incredibilmente dotata di acquedotti che prendevano l'acqua chissà dove, un sapere ingegneristico incredibile quello di David e il suo popolo! Ma non potevano costruire la città in una zona più fertile, con acqua?

Gerusalemme è veramente uno spettacolare mistero dell'antichità, l'ombelico del mondo antico, città mitica, dove ancora però non c’è pace purtroppo. I sumeri stavano tra il Tigri e l'Eufrate, dove c’è acqua, e l acqua è la vita! Tra deserti e roccie vi è più difficoltà, più sofferenza e a noi quella storia è stata tramandata. l'imperatore Traiano, spagnolo di nascita, quando nel circa 100 dopo.c. conquista parte della Dacia, pare abbia affermato; sono tornato alla casa dei miei antenati!!

E tale evento venne ampiamente riportato sulle famose Colonne. Sapeva forse che vi era stata una grande civiltà nel centro Europa? Com’è sta storia adesso, che Usa e Nato si stanno spingendo verso l Ucraina, aprendo nuove basi in Romania e in altri paesi carpatici; a parte la politica strategica-militare si vuole mettere più controllo in zone che forse nascondono un’ altra Storia, magari quella vera che nessuno deve sapere?

Il che vorrebbe dire riscrivere tutta la Storia degli ultimi 20.000 anni, il che vorrebbe dire la caduta degli Dei, di un sistema politico-religioso che da millenni controlla milioni di persone? Adesso stanno scoprendo di tutto nel sottoterra dal cielo con i satelliti e credo che molte strategie economico-politiche vengano decise in base a quello che si trova sotto!

Per questo vi è questa accelerazione e concentrazione di potere in poche mani, solo pochi devono avere accesso alle ricchezze ed alle conoscenze. Se conosci bene gli accadimenti del passato, programmi meglio le strategie per il futuro, anche per mantenere le pecorelle ignoranti il più possibile, servi di Dio come scrivono le scritture antiche giudaiche! Avete mai sentito parlare del lago di Vostok, in Antartide, un lago di acqua dolce situato 3700 metri sotto la calotta glaciale, di oltre 100 km di lunghezza, che pare abbia un suo ecosistema forse con vita di microrganismi e forse ittica.

Ma il sole da dove arriva, penetra forse da qualche buco? La vicino vi è una base militare Russa. Non è che vi sia una Storia scritta per l'Homo sapiens, che vive afflitto da lavoro, stress, debiti, guerre etc. e poi ci sia la vera Storia, che non si deve far sapere? La Storia che solo certe Elite mondiali conoscono e si tramandano.

Un dubbio atroce, se si approfondiscono gli accadimenti storici raccontati, ci attanaglia.

Oggi grazie ad internet e ai trasporti veloci, la gente può girare, studiare e capire; sta finendo l'epoca dei dogmi e al sistema di controllo mondiale questo non va giù. Si ha quasi l'impressione che questi 7 miliardi di persone sul pianeta diano fastidio alle Elite che hanno in mano quasi tutti i governi mondiali. Gli antichi testi sumerici narrano che ad un certo punto uno degli Dei del tempo, infastidito e scocciato da questi petulanti umani, queste creature che erano state programmate per essere schiave ed invece cominciavano ad“alzare la cresta”, disse che era giunta l ora di annientare questa nuova razza.

La nostra Bibbia, nella genesi riporta fedelmente tali antichi scritti sumeri, che erano stati scritti oltre 3000 anni prima, col famoso passaggio; “allora Dio disse a Noè; è venuta per me la fine di ogni uomo, perchè la Terra, per causa loro, è piena di violenza; ecco, io li distruggerò insieme con la Terra“

Se questo era il Dio creatore dell'universo, insomma direi che non siamo messi bene, non sono certo parole di amore infinito, anzi! E allora come la mettiamo, chi parlava cosi?

Viviamo forse in un pianeta basato più sulla violenza, che sull'amore? Vediamo un altro passaggio nella genesi biblica un pò particolare. Quando le acque si ritirarono dopo il diluvio, Noè offrì animali in olocausto per Dio, che ne odorò la soave fragranza! Soave fragranza di animali bruciati?

Ne odorò, quindi significa che era li presente, era un essere in carne ed ossa a cui piaceva tale odore.

Comunque poi continua dicendo “Non maledirò più il suolo per causa dell'uomo; perchè l'istinto del cuore umano è incline al male fin dall'adolescenza“ La genesi biblica ci dice che Dio ha creato un essere incline alla malvagità, il passaggio biblico è limpido e chiaro. Visto come va il mondo probabilmente è la verità!

Ma allora che storia ci hanno raccontato, chi era questo Dio? Noi spiriti incarnati in corpi umani, viviamo su un pianeta bellissimo, che però la nostra genetica malvagia sta distruggendo? Forse la genetica, la materia è ancora cosi forte da non permettere allo spirito di raddrizzarla.

Questo probabilmente è il gioco della vita in questa dimensione terrestre, l'abbonimento della materia, il controllo dello spirito puro, realmente derivato dal Creatore, quello vero, sulla materia. Insomma, la programmazione storico-scolastica-culturale che ci viene insegnata, altro non è che una specie di software, che fin dall'infanzia ci viene installato e pregiudica lo sviluppo del pensiero puro, dello spirito libero.

In altre parti del mondo il software è diverso per certi versi, ma l'obbiettivo è sempre lo stesso; il controllo delle persone, il controllo dell'Homo sapiens! Viene quindi logico chiedersi se questa razza umana è veramente di questa terra, come lo sono gli altri animali, oppure è una specie di esperimento genetico che qualcuno ha operato, questi antichi Dei dell'antichitàforse?

Infatti il famoso“anello mancante“della scienza dice che non si capisce come in poco tempo nasca l'Homo sapiens sapiens. Per tutti gli altri esseri ci vogliono milioni di anni per evolversi, svilupparsi; il Sapiens appare improvvisamente sulla Terra e si sviluppa in poche decine di migliaia di anni e la scienza non sa che dire, dice solo che manca un anello di congiunzione!

Magari scopriamo che i veri alieni siamo noi, o che comunque nella nostra genetica qualcosa è andato storto, perchè la violenza e la malvagità imperversano. Quindi l'unico modo di cambiare le cose è cominciare a capire chi siamo e da dove siamo arrivati e usare il cuore e non la mente per i rapporti tra noi simili! Dare e non pretendere, questa può essere la chiave di volta per l'umanità se vuole un giorno progredire in pace e prosperità!
Dott. Roberto Slaviero
Farmacista di San Candido e ricercatore indipendente.